… QUANDO LA TUA AGENDA TI FA PERDERE TEMPO INVECE CHE OTTIMIZZARLO

Sono sicuro che sei una persona indaffarata.

Hai 1000 impegni ogni giorno e per riuscire a completarli tutti ti servirebbe una giornata di 36 ore.

Dopo l’ennesimo impegno a fare di più, hai cercato su Internet o chiesto ai tuoi amici di un libro o un corso sulla gestione del tempo.

E hai capito che il tuo migliore alleato per sfruttare ancora meglio la tua giornata è un’agenda.

Allora sei andato subito ad acquistare un’agenda rilegata in pelle, elegante e preziosa. Oppure, l’hai semplicemente rimediata, da un amico, un fornitore o dalla tua banca.

Ma, non ci crederai, un’agenda ti sta rovinando la vita.

Non solo ti sta rubando il tempo ma è diventata così preziosa per te che ne sei diventato schiavo.

Controlli continuamente di averla con te, la metti sempre in un posto in cui non si può rovinare. Sgombri ogni volta il tavolo o la scrivania prima di poggiarla.

Ti richiede più attenzioni di un partner, persino di un’amante.

E allora c’è solo un consiglio che ti posso dare: liberatene! Non sto dicendo di cambiarla, di prenderne una più resistente, più piccola o più leggera.

Ti sto dicendo BUTTALA. Vivi senza. E potrai dire, come me: “Ciao sono Giuliano e da 432 giorni non uso più una agenda!”

Mi dirai: “Giuliano, ma sei impazzito?! Tutti i corsi di gestione del tempo dicono il contrario!”

Si lo so, non sono impazzito.

Voglio metterti soltanto in guardia e farti aprire gli occhi su un’agenda che non ottimizza il tuo tempo ma che ti obbliga a stare ore ed ore al telefono mentre tu invece, in quanto imprenditore, dovresti fare ben altro per la tua azienda.

Sto parlando dell’agenda delle prenotazioni.

Quell’insieme di fogli ormai rovinati da scarabocchi, cancellature, frecce, disegnini, lettere che potrebbero sembrare di qualsiasi alfabeto sulla faccia della terra.

Lo so che certe volte i clienti sembrano non avere niente da fare e ci mettono 20 minuti a fare una prenotazione, stanno lì a parlare del più e del meno. Così per passare il tempo inizi a disegnare su quelle pagine. Tanto che alcuni giorni sono diventati un affresco! Quasi non sembrano più fogli di un’agenda.

Bene, quell’agenda è un mostro!

Non ti rendi conto che si nutre dei dati dei tuoi clienti? È carnivora!

Altrimenti non si spiegherebbe com’è possibile che non riesci mai a trovare quel numero di telefono o quella mail che ti servono per avvisare il cliente di un cambiamento dell’ultimo minuto.

Certo sarebbe bellissimo avere un’agenda che possa essere sempre con te.

Che non ti costringa ad appuntarti su un foglietto di carta una prenotazione e poi a fare la caccia al tesoro per ritrovare quel maledetto pezzo di carta, che è sempre nell’ultimo posto a cui pensi!

Lo so che magari hai provato altre soluzioni più tecnologiche rispetto alla medievale agenda di carta (perché come la vuoi definire  altrimenti?).

Hai provato con il calendario di Google. All’inizio hai pensato che fosse un’idea fantastica ma poi ti sei accorto che gestire già soltanto 15 tavoli con Google Calendar diventa una pazzia, un lungo elenco di quadratini piccolissimi che soltanto chi ha 15 decimi di vista riesce a leggere.

Hai provato con Excel. Hai creato le varie colonne per le diverse informazioni ma poi ti sei accorto che la metà dei tuoi dipendenti non sa usare Excel e questo è un ostacolo all’utilizzo di questa soluzione.

Hai provato anche con Word ma ti sei accorto che il documento dopo soltanto 30 giorni di prenotazioni è enorme, caotico tanto quanto l’agenda originale.

In più, queste soluzioni ti costringono a stare dritto impalato davanti al computer mentre prendi una prenotazione.

Ti servirebbe uno strumento leggero e portatile, da usare magari in contemporanea con un altro collaboratore.

Uno strumento che ti guidi nella presa di prenotazioni in modo corretto e privo di errori.

Che indichi una dopo l’altra le informazioni indispensabili che ti porteranno ad accogliere il cliente nel miglior modo possibile.

Sarebbe poi eccezionale se questo strumento fosse anche accessibile attraverso il tuo sito web o dalla tua pagina Facebook, in modo che i clienti facciano un pochino del tuo lavoro inserendosi da soli le loro prenotazioni.

Farebbe sembrare il tuo locale tecnologicamente all’avanguardia come le migliori realtà della tua regione.

Inoltre, se i clienti potessero inserire le proprie prenotazioni, questo risolverebbe anche un’altra grande necessità che hai: raccogliere il consenso alla privacy.

Attenzione però. Ci stiamo concentrando su un solo aspetto delle prenotazioni, cioè quello di gestire la richiesta in modo ottimale, per offrire al cliente il miglior servizio e la migliore esperienza nella data che lui desidera.

Questo è sicuramente un lavoro importante che devi fare ed organizzare come imprenditore della ristorazione.

Eppure c’è un altro aspetto importante nelle prenotazioni:

questi clienti ti stanno lasciando il loro numero di telefono e/o la loro e-mail.

Per avere questi dati saresti disposto a pagare, ad acquistarli e invece in questo modo potresti ottenerli gratuitamente.

Se gestisci questi dati nel migliore dei modi, puoi riutilizzarli per scrivere in maniera regolare ai clienti ed informarli delle tue novità, delle tue serate, degli eventi che organizzi.

La gestione delle prenotazioni è quindi una delle attività più importanti della tua azienda… E tu usi un’agenda di carta per gestirla?

In più, avere uno strumento che permette ai tuoi clienti inserire le prenotazioni in autonomia, ti toglie dal guinzaglio dei portali esterni, che sembrano facilitare l’ingresso dei clienti ma solo inizialmente.

Quante volte hai gioito perché un noto portale ti ha mandato dei nuovi clienti e il costo che hai avuto è stato solo un piccolo sconto sul conto della serata?

Sembra una cosa fantastica! Ma non lo è.

Quello stesso portale infatti ti ha soltanto dato in prestito i clienti. Il giorno dopo li da in prestito al ristorante di fronte al tuo (perché anche lui ha fatto uno sconto per riempire qualche tavolo in più)!

E tu i dati di quei clienti non li hai, a meno che tu non abbia all’interno del tuo locale una routine per chiedere cellulare e mail mentre i clienti sono al tavolo.

I dati quindi sono in possesso di quel portale, che farà girare quei clienti per tutti i ristoranti del quartiere che si appoggiano a lui proprio come te.

Allora, avere un’agenda informatica di questo secolo, che acquisisca i dati di contatto e ti permetta di utilizzarli con continuità è un obiettivo che devi darti oggi.

Bene, siamo alla fine di questo articolo.

Ho insultato per oltre 100 righe la tua agenda delle prenotazioni.

Ti ho invitato a buttarla.

Ti ho invitato a fare una rivoluzione informatica nella tua attività.

Ti ho invitato ad abbandonare i portali che ti inviano clienti solo in affitto.

Sottolineando quanto sia importante un adeguato lavoro sulla gestione delle prenotazioni.

E allora puoi cliccare sul link che trovi qui sotto per richiedere maggiori informazioni su PIENISSIMO PRO, la mia soluzione web per la ristorazione, e risolvere in un attimo tutti i tuoi problemi legati alle prenotazioni.

Questa è la soluzione che porterà il tuo locale nel nuovo millennio e anche tu potrai finalmente dire: “Ciao sono [tuo nome] e da 432 giorni non uso più un’agenda cartacea!”

 

>> VOGLIO MAGGIORI INFORMAZIONI SU PIENISSIMO PRO <<

2018-12-21T18:09:19+00:00