Personale Ristorante: un sondaggio su camerieri e cuochi rivela che…
personale ristorante

Personale Ristorante: un sondaggio su camerieri e cuochi rivela che…

Da un sondaggio che ho fatto sul Gruppo Facebook di Pienissimo riguardante i colloqui e l’assunzione di personale per ristorante sono venuti fuori dei risultati preoccupanti.

– Il 28% si lamentava che il candidato non si era presentato al colloquio;

– Mentre il 23% denunciava il fatto che a colloquio molti candidati chiedessero di lavorare a nero, per mantenere il reddito di cittadinanza o la disoccupazione

C’era anche un’ampia percentuale di aspiranti camerieri che si erano presentati a colloquio con la mamma (che parlava al loro posto), poi c’era chi non voleva assolutamente lavorare il sabato e la domenica e chi era interessato al posto, ma aveva già prenotato la vacanza e quindi dava già le date in cui sarebbe stato assente. 

Il sondaggio che ho fatto sembra descrivere una situazione disatrosa per chi ricerca personale ristorante. 

Leggendo questi dati, cadere nello sconforto e nella rassegnazione di dover abassare gli standard per la ricerca di personale è quasi normale, ma si sa che se ci concentriamo sul problema e non su soluzioni possibili allora non risolveremo mai questo stallo. 

 

Reperire personale di livello, motivato e responsabile, nonostante il contesto non aiuti è possibile e te lo dimostrerò in questo articolo.

Personale Ristorante: è una questione di marketing

So che spesso mi senti parlare di marketing, lista contatti e prenotazioni, ma anche l‘aspetto della ricerca del personale per il tuo ristorante ricade in questo ambito, legata a doppio filo. 

Ti spiego perché.

 

Con il marketing potresti essere bravissimo ad attirare clienti, ad avere delle liste di contatti organizzate e ad ampliare il tuo bacino d’utenza, ma se poi sono accolti in un clima di tensione, riscontrano ritardi nel servizio ed errori di ogni genere, capisci come gli sforzi del marketing sarebbero del tutto annullati.

Perché l’inadeguatezza del tuo personale ti torna indietro come un boomerang tra clienti scontenti, recensioni pessime e passaparola negativo, che giorno dopo giorno senza che tu te ne accorga porteranno al declino il tuo locale.

 

Questocircolo vizioso che agisce subdolamente potrebbe essere già operante nel tuo locale, ma se il tuo atteggiamento rimane quello di accontentarti perché non riesci a trovare di meglio, allora prima o poi potrebbe scoppiarti una bomba sotto la poltrona mettendoti in condizione di non poter più riparare.

Se, invece, avessi le giuste competenze per ricercare personale di valore e attirarlo nel tuo locale allora le cose cambierebbero totalmente.

I benefici di un solo collaboratore di talento

Infatti, un collaboratore di talento agirebbe come un fidelizzatore di clienti, li porterebbe a spendere di più, facendoli innamorare perdutamente del tuo locale.

Inoltre, non solo avrà costo zero per te, perché si ripagherebbe lo stipendio, ma ti procurerà un surplus da reinvestire per attirare nuovi campioni strappandoli alla concorrenza.

Infine, non dovrai star sempre lì con il fucile puntato per far sì che tutti siano operativi ed evitare il più possibile situazioni spiacevoli. Un collaboratore di talento, se inserito in un contesto motivante e positivo, può diventare il traghettatore di tutta la tua squadra.

Se mi segui da un po’ saprai che sono solito ripetere che il cameriere non è un porta-pietanze, ma una figura strategica che agisce sia da venditore che da fidelizzatore.

 

Devi sapere però che questi collaboratori di talento che sono come delle mosche bianche non puoi sceglieri,  perché il più delle volte sono loro che scelgono te.

Scommetto che ti starai chiedendo: “Ma come è possibile, se il colloquio glielo faccio io, poi gli faccio fare la prove ecc?”

Ma ora ti spiego come mai è il collaboratore di talento che ti sceglie e non viceversa.

 

Mettiamo che ci sia un collaboratore bravissimo che voglia venire a lavorare da te, cosa fa presumibilmente? Tasta il terreno.

Magari viene nel tuo locale e guarda quelli che potrebbero diventare i suoi futuri colleghi, l’ambiente di lavoro, la clientela, le dinamiche che ci sono tra lo staff.

 

Se ciò che vede gli piace allora ti sceglierà e invierà il suo curriculum, altrimenti ti eviterà e quindi sarai costretto sempre ad assumere collaboratori, abbassando i tuoi standard.

Sicuramente sarà già accaduto che qualche collaboratore sia venuto nel tuo locale e non andandogli a genio alcune cose, abbia optato per non inviarti il curriculum.

 

Il segreto per assumere un collaboratore di successo, che un segreto non è, sta nel fatto di renderti attrattivo e capace di ricercare questi talenti. Puoi farlo iniziando a lavorare sul tuo locale, sforzandoti di creare un ambiente di lavoro sereno e smorzando le tensioni. 

Quindi il primo passo da compiere  e è un cambio di mentalità, un cambio di prospettiva e divsione sia del tuo locale, sia della tua squadra.

 

Personale Ristorante: cambia mentalità non basta

Ma per assumere personale di talento cambiare mentalità non basta, è necessario che tu ti formi. 

Se ci rifletti bene, i collaboratori sono i tuoi “clienti interni”, dalla loro soddisfazione dipende il tuo successo. Quindi come applichi presumibilmente strategie di marketing per soddisfare e fidelizzare i tuoi clienti (e se non lo fai dovresti rimediare quanto prima), così dovresti utilizzare il marketing anche per la soddisfazione dei tuoi collaboratori. 

Il loro mantra non deve essere “lavoro solo per lo stipendio e faccio il minimo indispensabile per stare tranquillo”, ma “che figata lavorare qui!”. Insomma devi renderli dei Fan del tuo locale. Solo così sposeranno la causa, si attaccheranno alla maglia e faranno raggiungere al tuo locale gli obiettivi che ti sei prefissato.

Nel pratico puoi apprendere tutte queste informazioni solo al Food Marketing Festival, l’evento gratuito di dedicato al Marketing a Risposta Diretta specifico per la ristorazione più grande d’Europa

Ovviamente non parleremo solo di Marketing, ma anche di gestione e selezione del personale.

Sul palco con me, salirà anche Daniela Morgese, mia socia in Pienissimo ed esperta di personale.

Il tema è stato di tale portata che anche siamo apparsi anche sui giornali con l’argomento:

Se davvero vuoi risolvere il problema del personale che attanaglia il tuo locale, allora non puoi mancare al:

Food Marketing Festival

Giovedì 14 Ottobre | Palacongressi di Rimini

Evento Gratuito

Ricorda che i posti sono limitati, prenota il tuo prima che sia troppo tardi.

Chiudi il menu