fbpx

Una lezione di marketing direttamente da John Rambo

“Capopattuglia chiama Corvo, rispondi Corvo”.

Sono sicuro che anche tu ricordi la famosissima citazione tratta dal film Rambo I.

Rambo è un uomo assolutamente a suo agio in guerra e del tutto estraneo alla vita civile. Rientrato in patria alla ricerca di un ex commilitone del Vietnam, l’eroe di guerra è arrestato per vagabondaggio da un arrogante sceriffo. Ribellatosi alla sua brutalità, Rambo fugge sulle montagne e viene braccato dai poliziotti. La sua perfetta preparazione militare gli consente di tenere in scacco oltre 200 uomini della Guardia Nazionale.

Rambo è un uomo che ancora vive negli incubi di quella orrenda guerra che l’ha segnato sia nel fisico che nella mente. Dal suo nascondiglio tiene in scacco la polizia locale, finché non entra in azione il colonnello Trauthman, che gli lancia via radio il celebre messaggio:

“Capopattuglia chiama Corvo, rispondi Corvo”…rispondi Corvo……..Capopattuglia a Corvo……….rispondi Jonny…………Capopattuglia chiama squadra B….Rambo, Messner, Ortega, Coletta, Yorgensen, Barry, Krakauer, qui’ il Colonnello Trautman, rispondimi Jonny……………………..

Squadra B tutti morti Signore”.

In questa scena cruciale del film, Rambo si nasconde nella foresta e attraverso una radio rubata ad un poliziotto rimane in ascolto della situazione fino a quando dal canale radio una frase scuote la sua impassibilità:

“Capopattuglia chiama Corvo, rispondi Corvo”.

Lui sa bene che mettendosi in contatto con il colonnello sarebbe stato intercettato e catturato, ma la voce di Trautman, l’appello ai componenti della squadra speciale e il nome in codice usato ai tempi della guerra in Vietnam riusciranno a scuotere Rambo e lo convinceranno a rispondere.

Perché la scena madre di Rambo I dovrebbe essere proiettata in tutte le aule dove si insegnano il marketing e le strategie di vendita?

(altro…)

Continua a leggere

LA MISERIA AL RISTORANTE

Basta fare l’incantatore di serpenti nella toilette del ristorante!

Mi trovavo a Roma per registrare la puntata di “Quinta colonna”, il programma di Rete 4 dove sono stato invitato di recente come ospite, e voglio raccontarti che cosa mi è successo.

Ero nella toilette di un ristorante a Trastevere quando ho avuto una folgorazione e ho deciso di scrivere questo articolo che tratta delle tante leggerezze commesse dai ristoratori italiani.

Qualcuno potrebbe pensare che si tratti di dettagli invisibili e insignificanti: in realtà, i clienti li avvertono chiaramente e anche a livello inconscio sono in grado di danneggiare l’esperienza che il cliente vive nel tuo ristorante.

Ho deciso quindi di scrivere un articolo e intitolarlo “La miseria al ristorante”.

Se lo leggerai attentamente, da oggi ci farai caso anche tu e ti renderai conto di come lo stesso schema si ripeta da ristorante a ristorante, indipendentemente dalla qualità del cibo servito o dalle stelle appuntate sulla porta d’ingresso.

Fai molta attenzione a ciò che leggerai, per evitare di incappare in una di queste scene “da incubo”!

(altro…)

Continua a leggere

IL LIBRO DI GIULIANO LANZETTI – Pienissimo come riempire il tuo locale senza rimanerne schiavo

Scarica gratuitamente il primo capitolo!

Il libro che racchiude le STRATEGIE e le TECNICHE di successo per il tuo locale, attraverso tutta l’esperienza e il METODO infallibile di Giuliano Lanzetti!

La maggior parte dei ristoratori passa il 90% del proprio tempo a lavorare all’interno della propria attività.

Sono imprenditori solo di nome, mentre di fatto sono tutta un’altra serie di cose: sono contabili, addetti agli acquisti e/o al personale, camerieri, baristi, cuochi, sono addirittura i manutentori della propria azienda.

Questo libro è per tutti coloro che hanno detto BASTA e vogliono dare una svolta al loro locale.

(altro…)

Continua a leggere
  • 1
  • 2
Chiudi il menu